Da uno studio condotto da  Nellymoser, società di marketing e analytics, che ha preso in esame tutti i numeri del 2011 delle principali 100 riviste americane, oltre il 90% hanno adoperato recentemente almeno un codice a barre 2D dal maggio 2011, nel novembre 2010, solo era solo il 9%.

Per capire l’utilizzo dei codici 2D nella pubblicità, il dato più rilevante può essere la percentuale di pagine pubblicitarie che includono questi codici.
La tabella sottostante mostra un aumento costante dell'adozione dei QR code / MS tag. Da marzo a dicembre, il rapporto è passato da 1 su 28 pagine (3,55%) a 1 su 12 pagine della rivista di annunci (8,36%).

Da una ricerca di MGH, una grande agenzia pubblicitaria americana, è risultato che il 32% delle persone intervistate ha usato un codice QR e il 70% pensa di usarli ancora o di fanre uso a breve per la prima volta.
La maggior parte delle persone usa i codici QR per accedere a sconti e coupon (53%), ma sono anche molti coloro che attraverso i QR codes vogliono accedere ad ulteriori informazioni sui prodotti (52%). Ancora più interessante, per gli advertiser, è che il 72% degli utenti ritiene che ricorderebbero con maggiore probabilità una pubblicità contenente un QR code.